Quercus ‘Crimson Spire’ e Q. ‘New Madrid’: due novità di Dante Pieroni

Fra gli alberi che di più, le querce occupano un posto speciale, anche se non le concosco quanto vorrei. Del resto, sono così tante, ma tante, e come se non bastasse, con una forte predisposizione a ibridarsi da sole.  A proposito di ibridi, eccone uno, creato, o quanto meno selezionato, invece dall’uomo, suggerito da Dante Pieroni, che nel suo vivaio Alberaturedagiardinofastigiata, ad Ariccia (RM), produce e coltiva un’infinità alberi, arbusti, rampicanti – comprese specie e cultivar anche introvabili -, siepi, erbacee perenni, rizomatose e, graminacee. Si tratta di Quercus x bimundorum ‘Crimson Spire’ (sinonimo ‘Crimschmidt’), ibrido fra Quercus robur e Quercus alba. «Introdotto in commercio dal grande vivaio Frank Schmidt Nursery, in Oregon, nel 1994, in Europa è arrivato una decina di anni dopo, e solo da poco nei vivai italiani», spiega Dante, «È una vera star, premiata con la medaglia d’oro alla mostra Groot Groen in Olanda: presenta il portamento colonnare della quercia fastigiata ‘Koster’, e, come questa, ha una buona crescita e sopporta bene le potature; ha un fogliame, deciduo, molto simile di forma a quello della Quercus robur, però più lucido e assolutamente resistente all’oidio. In autunno, inoltre, assumono dei forti e caldi colori che virano dall’arancio al rosso, davvero spettacolari». Quercus x bimundorum ‘Crimson Spire’ raggiunge i 14 metri di altezza e i 4-5 metri di ampiezza, per cui è adatta anche a spazi relativamente contenuti così come a formare viali. Inoltre si riproduce per innesto su Q. robur, quindi può essere coltivata in tutti i terreni, tranne quelli umidi.

Quercus texana ‘New Madrid’ è invece una nuova varietà, scoperta per la prima volta a New Madrid, nel Missouri, di una specie strettamente legata a Q. palustris e considerata una pianta più utile per il paesaggio negli Stati Uniti sudorientali. «Detta “quercia di Nuttall”, è un albero raro, molto bello, deciduo, a crescita rapida, che si adatta a diversi tipi di suolo, e in pieno sole raggiunge i 15 metri di altezza e i 10 metri di ampiezza della chioma. Le nuove foglie sono di un intenso rosso bordeaux quando emergono in primavera, diventando verde scuro mentre invecchiano, prima di sviluppare sfumature rosse e arancioni colorate in un autunno». La cultivar ‘New Madrid’ deriva dalle ghiande raccolte da un albero di Quercus texana isolato a New Madrid, che hanno dato una progenie uniforme con un eccezionale colore rosso autunnale, e rosso porpora quando sono giovani, prima di diventare verdi.«Il nome ‘New Madrid’ è stato scelto da Guy Sternberg nel 2006, ma poiché  si applica a numerose piantine, sarebbe preferibile utilzzare ‘New Madrid Group’. Data la loro provenienza pittosto settentrionale, sono tutte piante molto rustiche».

Pieroni vende anche on line, per cui, se, siete interessati a queste belle querce vi conviene inizare ad ordinarle, così da piantarle prima del caldo estivo.


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.