I fiori di fine agosto

Il mio piccolo giardino sospeso mi ha accolto di ritorno dalle vacanze in buona salute, grazie a una persona di fiducia che lo ha bagnato con regolarità. Solo i garofani di Federico Billo (Floricoltura Billo) sono sofferenti, perchè non è facile sapere come bagnarli, e tempo di non riuscire a salvarli.

In buona salute ma scarso di fiori, comunque graditi e in parte inattesi: accanto ai fedeli e irriducibili tagete (fra cui alcune piantine nate dai semi maturati in luglio), alla robusta Tulbaghia violacea e quelle pesti delle belle di notte (Mirabilis jalapa), continua a far capolino il ciclamino (Cyclamen hederfolium), decisamente in anticipo, con uno-due fiori per volta, molto sbiaditi, che sbucano decisamente in anticipo ma caparbi dal terreno, senza foglie. Ma soprattutto ha ripreso a fiorire l’amato Trachelospermum asiaticum ‘Luteum’, preso da Fabio Giani (Vivai Giani), con il suo profumo di anans e banana: che felicità!

Per il momento ha fatto un po’ di pulizia dal secco, ho sdradicato diverse nuove piantine di belle di notte che continuano a sbicare dappertutto, e ho bagnato ben bene tutti i vasi; fra qualche giorno darò loro un po’ di concime ricco di potassio e dei sali di ferro, alle piante che mostrano foglie un po’ clorotiche.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.