Andar per vivai: Firenze e dintorni (Toscana/1)

Oltre che di giardini, i dintorni di Firenze sono ricchi di vivai eccellenti,  specializzati soprattutto in rose, ma non solo: seguendo il nostro itinerario incontrete iris, ortensie, piante mediterranee, specie insolite, antiche varietà di piante da frutto. In alternativa, o in aggiunta, ve ne proponiamo un altro, più breve, Andar per vivai in bicicletta: Firenze e dintorni/2. Innumerevoli anche i giardini, situati in città e sulle colline: li trovate tutti, o quasi, in Andar per giardini: Firenze e dintorni

I Vivai

Nella mappa sono indicati i vivai e gli altri indirizzi dell’itinerario proposto. Per ogni vivaio, inseriamo le distanze dagli altri, in modo da facilitarvi la scelta di quali visitare e in quale ordine.

MondoRose

MondoRose, a Firenze: collezione di oltre 500 varietà di rose antiche, botaniche, inglesi e moderne da collezione, ibridi di Moschata, rampicanti da bacca e arbustive rifiorenti.
Distanze da altri vivai
: km 18 da Vivaio degl’Innocenti – km 26 da Botanica La Romola – km 58 da Terrecotte Venturi – km 31 da Vivai Belfiore – km 19 da Le Rose di Firenze.

Vivaio Guido degli’Innocenti

Vivaio Guido degl’Innocenti: storico vivaio situato all’Impruneta (Fi), è specializzato nella produzione di iris, erbacee perenni, arbusti da fiore, Hemerocallis, piante acquatiche e rose. Si occupa inoltre di progettazione, realizzazione e manutenzione di giardini. Distanze da altri vivai: km 8 da Botanica La Romola – km 18 da MondoRose – km 30 da Terrecotte Venturi – km 15 da Vivai Belfiore – km 9 da Le Rose di Firenze.

Az. agr. Botanica La Romola

Azienda Agricola Botanica La Romola , a San Casciano in Val di Pesa (Fi): vivaio specializzato nella ricerca e sperimentazione di nuove, rare ed insolite specie botaniche, provenienti da tutte le parti del mondo. Distanze da altri vivai: km 26 da MondoRose – km 8 da Vivaio degli Innocenti – km 20 da Vivai Belfiore – km 12 da Le Rose di Firenze/Magi.

Vivai Belfiore

Vivai Belfiore , a Lastra a Signa (Fi): parco-vivaio con oltre 1000 varietà di piante da frutto in via di estinzione, alberi e arbusti autoctoni della macchia mediterranea, ma soprattutto antiche varietà di fruttiferi, cercate e raccolte con grande passione da Ugo Fiorini, che su ciascuna a molto da raccontare.            Distanze da altri vivai: km 4 da Vivaio Magi – km 31 da MondoRose – km 15 da Vivaio degli Innocenti – km 20 da Botanica La Romola – km 28 da Terrecotte Venturi

Le Rose di Firenze (foto del vivaio)

Le Rose di Firenze, a Scandicci (Fi): il vivaio, di Stefano Magi, è specializzato nella vendita on line (ma non solo, previo appuntamento) di rose da giardino, antiche e moderne, profumate. In particolare, offre le più belle varietà di David Austin, Kordes, Meilland, NIrp, Pemperton, Pulsen, Tauntau, Tom Carruth.Inoltre sta introducendo altri arbusti e rampicanti, fra cui collezioni di ortensie, abelie, spiree, clematidi, aromatiche ed erbacee perenni, e un assortimento di articoli e oggettistica da giardino. Distanze da altri vivai: km 7 da Vivaio Borgioli Taddei (Itinerario Andar per vivai in bicicletta: Firenze e dintorni/2) – km 19 da MondoRose – km 9 da Vivaio degli Innocenti – km 12 da Botanica La Romola – km 30 da Terrecotte Venturi.

 

Giardini imperdibili a Firenze

Giardino di Boboli

Giardino di Boboli: considerato la Versailles italiana, si stende nel cuore di Firenze alle spalle di Palazzo Pitti. Creato dalla famiglia de’ Medici e ampliato nel Seicento, è suddiviso in modo regolare lungo due assi principali; formato da una trama variegata di siepi, è scandito siepi, terrazze, viali e sentieri, che si alternano a radure, giardini, recinti, costruzioni, grandi fontane e grotte, ed è popolato da statue antiche e rinascimentali. Di recente, la Maison Gucci ne sta sovvenzionando il restauro.

Giardino degli Iris

Giardino dell’Iris, piazzale Michelangiolo (Fi): aperto da fine aprile a fine maggio, ospita il concorso internazionale annuale, il “Premio Firenze”, per le migliori varietà di Iris. Su un terreno collinare, fra olivi, cipressi e corbezzoli, crescono Iris barbate alte, Iris barbate intermedie, da bordura e nane, Iris Sibirica, Iris spuria, Iris californica, Iris louisiana, Iris pseudoacorus, Iris kaempferi e molte altre specie.

Orto botanico di Firenze

L’Orto Botanico di Firenze: conosciuto anche come Giardino dei Semplici, risale al 1545, ed è dunque uno tre più antichi al mondo, insieme a quelli di Pisa e Padova. Visitarlo significa ritrovarsi in un mondo misterioso, fra serre grandi e piccoli, erbe medicinali e aromatiche, collezioni di felci, piante epifite, begonie, bromeliacee, caffé, banani, orchidee, cactacee, cicadee, e altre piante esotiche, specie acquatiche e specie appartenenti alla flora endemica delle Apuane, per un totale di 9.000 esemplari di piante.

Artigiani fiorentini

Vasco Venturi (foto dal web)

Terrecotte  Venturi Vasco, a Limite (Fi): la famiglia Venturi produce da ben quattro generazioni vasi, pentole, tegami, fagioliere, tutti rigorosamente a mano con argilla refrattaria e verniciata con cristallina senza piombo, seguendo le forme quelle della tradizione toscana. Se ne acquistate qualcuna, ricordatevi di però di immergerle in acqua fredda per una notte, prima di utilizzarle la prima volta, in modo che si chiudano i pori e nelle cotture successive non ci sia rilascio di odori.

Federica Bruzone (foto dal web)

StripeYou, a Certaldo (Fi): mamma ligure ricca di creativià, Federica Bruzone ha creato Stripe You, marchio registrato che reinterpreta il classico tessuto “olona”, a righe colorate, prodotto in Toscana e resistente alle intemperie, per creare innumerevoli oggetti super allegri: arredi da giardino (sdraio, sedie regista, brandine e sgabello pieghevoli, tavoli, tavolini), e borse, zaini, portachiavi, grembiuli, cinture da giardinaggio, sacchi porta vaso, cuscini, tovagliette all’americana, runner, portaocchiali, appendiabiti, borse da mare, cartelle da uomo, sportine ripiegabili, portabottiglie, buste tuttofare, bottoni fasciati,  custodie, ciabattine, sandali, portafogli….

Francesca Galtabiano Gioielli, a Firenze: designer di gioielli, Francesca crea sia pezzi unici sia alcuneerie ispirate alle favole e ai piccoli animali del bosco e del giardino che ne sono protagonisti: lumachine (collezione Caracalla), rane (collezione Ranascimento) e rospi (collezione Postrosp), poetici, divertenti e speciali.

Dove dormire, pranzare o prendere un té

Villa La Massa

Villa La Massa, situata lunghe le rive dell’Arno, a pochi chilometri a sud di Firenze, è una villa d’epoca medicea, trasformata nel 1953  in hotel de charme.  Da allora, vi hanno soggioranto molti ospiti illustri, come Gregory Peck, Winston Churchill, Barbara Hutton, Elisabeth Taylor e Richard Burton. Nel 1998 di proprietà del Gruppo Villa d’Este, è stata completamente rinnovata. Oltre che soggioranrvi, potete pranzarvi o prendervi un té, per poterne così ammirare il grande giardino, formato da una parte ornamentale, con siepi e rose, a una zona agricolo-naturalistica, con un oliveto all’interno di un prato di fiori selvatici, una doppia bordura di erbacee perenni a fioritura successiva, tra le quali prevalgono le collezioni di peonie ed iris.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.