Il Lago delle Fate a Macugnaga

Se avete voglia di una bella ma facile passeggiata fra i boschi, magari con i vostri bambini o nipotini, il Lago delle Fate, sul Monte Rosa, fa per voi: vi attendono acque cristalline verde smeraldo e una bella favola da raccontare.

ll Lago delle Fate si trova vicino a Macugnaga, Piemonte, all’inizio della Val Quarazza a 1300 metri.È un bacino artificiale scavato quando venne costruita la diga per trattenere le acque del torrente Quarazza e produrre energia elettrica. Offre piccole spiaggette, ampi prati mordbidi, e lo spettacolo del Monte Rosa che si specchia nelle sue acque smeraldine, percò non è balneabile.

Lo si raggiunge con una comoda passeggiata di un’ora, lungo una strada sterrata, partendo dal paese di Macugnaga o dalla frazione di Isella, lungo il Grande Sentiero Walser del Monte Rosa e del Sentiero Italia.

Il laghetto prende il nome da una suggestiva leggenda che si racconta a proposito: le fate, al chiaro di luna, camminano sulle sue acque, mentre gli gnomi del bosco, chiamati i Gut Viarghini, raccolgono le pietre dalle profondità della terra: se sentono arrivare qualcuno  si immobilizzano, diventando statue. Secondo un’altra leggenda, i piccoli uomini cercano l’oro nell’antica miniera abbandonata, la Miniera della Guia, che si trova nei pressi, per portarlo alle fate che vivono intorno al lago, in cambio di marmellata di more e mirtilli, di cui vanno ghiotti: l’oro serve alle fate per ricamare le loro vesti e, con gli avanzi, preparare la polvere magica che le favolare.

Da vedere nei dintorni: prima del lago, la miniera d’oro abbandonate Guia; superato il lago, il borgo morto di Crocette, a 1400 metri, e le cascate dell’Alpe Pissa.

foto dal web

1 Commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.